Project Description

Il sonno in gravidanza cambia da trimestre a trimestre, passando da fasi in cui sembra che tu non riesca a fare altro che dormire ad altre in cui ti potrebbe risultare quasi impossibile trovare il sonno profondo. La gravidanza è un periodo molto delicato per gli equilibri del sonno e vale la pena comprendere bene come questa influirà trimestre dopo trimestre sulla tua capacità di riposare.

Il 1° trimestre: i livelli di progesterone che si innalzano nel primo trimestre molto spesso portano ad una forte sonnolenza che dura per tutto il periodo. Potresti sentirti improvvisamente affaticata durante tutto il giorno ma a volte lo stesso ormone disturba invece il sonno notturno. Proprio per questo è molto importante nel primo trimestre di gravidanza cercare di fare pisolini ogni volta che il corpo lo richiede. Se lavori cerca di approfittare dei weekend per riposare e ogni volta che sia possibile prendi un giorno libero in mezzo alla settimana o se soffri di qualche disturbo tipico del primo trimestre ascolta il tuo corpo prendendo qualche giorno di malattia. Il sonno in gravidanza nel primo trimestre potrebbe anche essere ostacolato dal gonfiore al seno, che ti rende difficile trovare una posizione comoda, e dalla continua necessità di fare pipí a causa della crescita dell’utero. Inizia ad abituarti a dormire sul lato sinistro, la posizione che migliora il flusso di sangue e di nutrienti per il tuo bambino e cerca di bere molto durante il giorno ma di limitare l’assunzione di liquidi a partire dal tardo pomeriggio. Se invece non hai ancora dolore al seno e ami dormire a pancia in giù puoi continuare a farlo finché ti risulta comodo senza aver paura di procurare alcun danno al tuo bambino.

Il 2° trimestre: il secondo trimestre è generalmente quello più sereno di tutta la gravidanza, e il sonno in gravidanza migliora rispetto al primo trimestre. Il tuo corpo si sarà abituato ai cambiamenti ormonali e non dovrai ancora sostenere la fatica di una grande pancia. I livelli ormonali continuano ad aumentare anche nel secondo trimestre ma ad un ritmo più lento e questo ti farà ritrovare nuova energia ma anche la capacità di riposare meglio. Il secondo trimestre è anche il momento ideale per prendersi cura di se stesse facendo dell’attività fisica.

Il 3° trimestre: il terzo trimestre potrebbe essere il più difficile in termini di qualità del sonno in gravidanza. Di solito le donne in questo trimestre riescono a dormire profondamente per periodi più brevi e si svegliano più spesso durante la notte. Le ragioni di base della difficoltà a dormire sono le stesse del primo trimestre ma aggravate. Ora sono le dimensioni della pancia che impediscono di trovare una posizione comoda. La posizione migliore è sempre sul lato sinistro e puoi usare un cuscino tra la gambe e uno dietro la schiena per avere un miglior sostegno. In genere l’utilizzo dei cuscini è più pratico in estate quando non si usano coperte pesanti che contribuiscono ad aumentare le difficoltà a trovare una posizione comoda. L’altro problema tipico del sonno in gravidanza è la necessità di fare pipí anche più di una volta per notte. Limita il livello di liquidi assunti la sera ma fai attenzione a non disidratarti.