Project Description

Vi siete mai chiesti chi è stato l’inventore del materasso?

vediamolo insieme: Chi è l’inventore del materasso, e altre curiose domande.

Il materasso e la sua storia: Partiamo dal Neolitico.

Il Neolitico
Già nella preistoria l’uomo cercava di crearsi un luogo adatto per il riposo notturno. Nel Neolitico raggruppavano foglie ed arbusti per realizzare un comodo giaciglio su cui dormire, dando vita a dei “letti primitivi” non molto confortevoli poiché a stretto contatto con sporco e umidità del terreno.

Il termine materasso deriva dall’arabo, e venne introdotto in Europa durante le Crociate, quando gli europei notarono questo modo molto comodo di dormire che usavano gli arabi. La storia di questo prodotto, in realtà, è assai più complessa ed interessante e per questo motivo non è così scontato poter dire chi è l’inventore del materasso. Nonostante questa tecnica del dormire sia stata perfezionata dagli arabi, infatti, i primi giacigli sollevati dal terreno risalgono addirittura al periodo Neolitico; in Persia, intorno al 3600 a.C., venivano usate delle pelli di capra ripiene di acqua per coricarsi.
Nell’antica Roma, i nobili avevano a disposizione delle sacche di stoffa completamente riempite di fieno o di lana morbida.

Il primo materasso moderno:
Insomma, l’invenzione del materasso è una tematica complessa, ma se intendiamo con questo termine il primo materasso così come lo conosciamo oggi, vale a dire una fodera ripiena di tessuto morbido e con le molle, allora dobbiamo considerare l’inventore del materasso come Heinrich Westphal, inventore tedesco che nel 1871 creò un primo prototipo a molle.

L’evoluzione del materasso ai giorni nostri:
Questo prodotto ha avuto una grande evoluzione negli ultimi 20 anni. Da quando venne prospettata l’idea di un comodo giaciglio dove poter riposare, numerosi tecnici si misero all’opera per perfezionare i materassi, rendendoli sempre più comodi e più confortevoli. Per esempio nel 1873 Sir James Paget presentò il primo materasso ad acqua a scopo terapeutico, per evitare la formazione di piaghe da decubito. Invece nel 1928 venne inventato il primo materasso in lattice di gomma ad opera di John Boyd Dunlop. Il lattice diventerà un prodotto estremamente usato per la fabbricazione di materassi, perché estremamente performante ed in grado di adattarsi al meglio alla forma del corpo. Solamente nel 1930 i materassi cominciano a diffondersi sempre di più e nel 1966 cominciano ad essere prodotti i materassi in Memory Foam. Oggi la scienza, la tecnica e l’esperienza hanno portato alla formazione di materassi sempre più comodi e anche con un occhio di riguardo alla salute del corpo e all’igiene del sonno. Fra i migliori materassi, possiamo ricordare quelli ergonomici in lattice naturale, che aderiscono bene al corpo favorendo il riposo e quelli prodotti con schiume naturali e prodotti anallergici ideali soprattutto per le persone che soffrono di allergie, che consentono di mantenere la schiena ed il collo in una posizione equilibrata e di dare sollievo anche a coloro che soffrono di patologie.